NUOVA FERITA NEL MONDO RAP: MAC MILLER MUORE A 26 ANNI

//NUOVA FERITA NEL MONDO RAP: MAC MILLER MUORE A 26 ANNI

NUOVA FERITA NEL MONDO RAP: MAC MILLER MUORE A 26 ANNI

A soli tre mesi dalla scomparsa di XXXTentacion, il mondo della musica rap si trova ad affrontare una nuova perdita: quella del ventiseienne Mac Miller, trovato morto nella sua casa di Los Angeles a causa di un’overdose.

Intanto, il prossimo 4 ottobre sul grande schermo arriva “City of Lies”, il film sugli omicidi ancora irrisolti di due degli artisti più influenti dell’hip-hop anni ’90: Tupac e Notorious B.I.G.

Due generazioni di fan accomunate dallo stesso vuoto: un vuoto che nessuno, oggi come allora, riesce ad accettare.

Mac Miller nei suoi testi faceva aperti riferimenti all’uso di droghe e alla dipendenza da farmaci e antidepressivi. Nonostante questo, gran parte delle accuse del pubblico sono ricadute sulla ex, Ariana Grande, che dopo aver disattivato i commenti del suo profilo Instagram per bloccare l’ondata di odio nei suoi confronti, ha rotto il silenzio con un video del rapper colto in un momento di spensieratezza, scrivendo: “Mi dispiace di non essere riuscita a portare via il tuo dolore. Volevo davvero. Eri un’anima dolce, gentile, con dei demoni che non ti sei mai meritato”.

Dalle scelte artistiche e dalle interviste rilasciate il rapper appariva come una persona genuina e spontanea, e anche se dichiarava di mettersi semplicemente “la prima cosa pulita” che gli capitava, il suo stile lo aveva reso un’icona dello streetwear e il suo guardaroba non mancava mai di essere osservato e invidiato da tutti gli hypebeast.

Sempre pronto a mettersi alla prova, ha deciso di sperimentare con la musica anche a rischio di perdere il seguito che si era conquistato con il suo primo album. Nonostante la critica non fosse inizialmente a suo favore, infatti, l’album di esordio “Blue Slide Park” si era posizionato al primo posto della Billboard 200 – la classifica dei nuovi album ed EP più venduti negli USA. Non succedeva dal 1995 che il debutto di un rapper indipendente raggiungesse un traguardo simile, cioè da quando il duo hip hop “Tha Dogg Pound” aveva esordito con l’album “Dogg Food”.

In quel periodo il rap statunitense stava regalando ai suoi ascoltatori alcuni dei pezzi destinati a rimanere nella storia, soprattutto grazie ad interpreti della portata di Tupac e Notorious B.I.G., i due MC scomparsi a pochi mesi di distanza l’uno dall’altro, rivali sia nell’arte che nella vita. Non a caso, l’ipotesi finora più accreditata vede nella rivalità tra East Coast e West Coast il movente delle due sparatorie che hanno causato la morte di entrambi.

Dei tristemente celebri omicidi però rimane ancora molto da chiarire, ed è la voglia di sapere la verità ad aver ispirato la trama di “City of Lies”, film che ha come protagonista Johnny Depp nei panni di un detective non ancora rassegnato ad abbandonare il caso. La pista che intraprende vede come sospettata la polizia corrotta di Los Angeles.

Nessun dubbio invece sull’importanza dell’eredità lasciata dai due giganti del rap: la consapevolezza di Tupac della violenza che lo circondava e l’abilità di storytelling di Biggie nel creare versi indelebili nella mente di chi lo ascolta rivivono nell’ambivalenza del carattere di Eminem, nel misto di disprezzo e positività dei testi di Kendrick Lamar, nella narrativa audace di J Cole.

È stato J Cole che, piangendo sul palco e pensando alla prematura perdita di Mac Miller, ha incitato a reagire difronte alle difficoltà. Durante un recente concerto a Las Vegas ha lanciato questo messaggio: “crescendo si devono affrontare cose traumatiche, ma se le ignori, prima che tu te ne accorga il tempo passa e ti ritrovi a vent’anni con tutta quella merda che si è accumulata. Ogni giorno la gente muore senza aver avuto la possibilità di risolvere i propri problemi. Io non ho intenzione di aspettare di essere morto per affrontare questa merda, ho intenzione di affrontarla adesso, in questo cazzo di momento.”

Elena Giani

By | 2018-09-27T10:24:16+00:00 settembre 27th, 2018|Blog|0 Commenti

Scrivi un commento

1
Ciao!
Come posso aiutarti?
Powered by